Il rapporto tra gli italiani e il pc nel mese di febbraio 2014 secondo Audiweb

Ventisette milioni di utenti si sono connessi a Internet almeno una volta da computer nel febbraio 2014, manifestando un calo del 5,4% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. In discesa anche le persone attive nel giorno medio che toccano solo i 13,5 milioni contro i 14,6 precedenti. Il dato che colpisce maggiormente, tuttavia, è un vuoto di 400 mila accessi da postazione fissa, colmato da altrettanti ingressi da mobile.

(27 marzo-audiweb)

Queste sono le informazioni generali pubblicate da Audiweb il 25 marzo. Avvicinando la lente di ingrandimento si nota come dal pc l’utenza sia per il 56% maschile. La fascia che si connette più spesso è quella tra i 35 e i 54 anni, che raggiunge senza difficoltà i 6,6 milioni. Le sezioni anagrafiche vicine la seguono anche se non toccano i suoi numeri: tra i 25 e i 34 anni si trovano quasi 2,5 milioni di utenti, mentre tra i 55 e i 64 poco più di 2,3 milioni. Interessante come, nonostante la fascia 18-24 sia solo al quarto posto, registri un tempo speso per persona nel giorno medio superiore rispetto agli utenti meno giovani sopracitati.

Per quanto riguarda i video, Audiweb Objects Video evidenzia che mensilmente le visioni in streaming raggiungono i 115 milioni e i minuti spesi a testa sono poco più di 41. I dati corrispettivi nel giorno medio vedono 4,1 milioni di stream views e nove minuti e mezzo di connessione. Gli utenti unici sono nell’arco del mese 8,3 milioni e 1,3 nel giorno medio.

(27 marzo- computer audiweb)La ricerca, però, non si ferma ai numeri: Audiweb ha elencato i siti più visitati. Libero è al primo posto, superando Msn/Bing/Windows Live, Skype, Yahoo e Virgilio. La Repubblica si trova in sesta posizione, distanziando il Corriere della Sera all’ottavo. Libero.it è settimo, mentre le previsioni del tempo su ilmeteo.it hanno la meglio su Telecom Italia che chiude al decimo posto.

Di qualunque sito si tratti, comunque, il reportage stima in media un’ora e sedici minuti passati sul web da computer per utente medio. Il calo è di soli dieci minuti rispetto a febbraio 2013. Tuttavia, il dato va a braccetto con la diminuizione del numero di persone connesse al giorno. Non è il caso di diffondere allarmismi, ma bisogna tener presente che il mobile rischia di sottrarre il palco (online) al pc.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...