Apple e Nike, i genitori del nascituro iWatch

(8 maggio - iWatch Apple Nike)I braccialetti tecnologici sono destinati a diventare una moda sempre più diffusa nei prossimi anni. L’istituto di ricerca Canalys si lancia in pronostici che ipotizzano un exploit delle vendite di tali prodotti già a partire da quest’anno con 17 milioni di pezzi, per superare nel 2015 i 23 milioni e oltrepassare i 45 milioni nel 2017.

(8 maggio -Nike+adidas iWatch)L’attenzione è focalizzata in primis sulla creazione Apple. L’intento è forgiare un oggetto che possa dialogare con il proprio smartphone per avere le informazioni a portata di polso, un iWatch funzionale e  comodo. Fin qui niente di curioso. La novità sta nelle voci di corridoio secondo cui la Nike avrebbe diminuito il numero di persone al lavoro per il braccialetto FuelBand, ovvero un suo prodotto, per concentrare le energie nella creazione del software da fornire a iWatch o iBand.

Se questa alleanza dovesse andare a buon fine, certamente il frutto della cooperazione sarà un gioiello di estetica. Sia Nike che Apple, infatti, sono molto attente al design e alla bellezza degli oggetti che creano e che mettono in vendita per soddisfare una clientela ormai abituata ad una cura particolare delle linee e degli equilibri.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...