Informazione online in Italia: un quadro generale

Qual è la foto­gra­fia delle prin­ci­pali testate online?

Di seguito un approfondimento:

– Dati Audi­web: Siamo in attesa della “total digi­tal audience” pro­messa da gen­naio di quest’anno che, però, sembra arrivare invece a luglio.HH-Quotidiani-Online

– Senza avere dati mobile non si ha modo di fare alcuna riflessione credibile: i dati della ricerca condotta da Human High­way, società di ana­lisi ed inda­gini online, mostrano come, per il settore delle news, circa il 18 % del totale sia composto da un audience esclusivamente mobile. Nonostante si tratti di circa un quindi della popolazione, il dato dimostra come l’impatto della cre­scita della frui­zione di Inter­net in mobi­lità sia di gran lunga infe­riore a quella che si regi­stra per altri comparti.

– Per­ma­nenza e Bounce Rate –  indici da valu­tare: Per­ma­nenza e Bounce Rate sono indici che defi­ni­scono qua­li­ta­ti­va­mente una visita al sito web di un gior­nale. Da una raccolta di dati si è visto che com­ples­si­va­mente il tempo dedi­cato alle noti­zie è mar­gi­nale rispetto al totale del tempo speso su Inter­net. Lo studio è stato poi rielaborato integrando il  bounce rate per cia­scuna, estatal’incidenza del traf­fico che arriva da social sul totale delle visite e il numero di fan su Face­book. è interessante sapere che normalmente il traffico da social pesa almeno il 90%.

Per le testate tra­di­zio­nali, ovvero quelle che possiedono una cor­ri­spon­dente ver­sione car­ta­cea, il tasso di rim­balzo mag­giore è per il quo­ti­diano net [il pool di gior­nali locali di Mon­rif], men­tre tra le testate all digi­tal è per il net­work di Blogo.

Sapete invece qual è il giornale con la mag­gior inci­denza di traf­fico proveniente dai social? «Il Mat­tino».
Accanto a questa testata se ne affianca un’altra, sempre partenopea: «Fan­Page» per i pure players.

In ogni caso, se può essere apprez­za­bile la capa­cità di coin­vol­gi­mento, resta peri­co­losa, in ter­mini di poten­ziale vola­ti­lità, una così forte dipen­denza. Ele­mento che spesso si accom­pa­gna ad un “inso­ste­ni­bile leg­ge­rezza dei refer­rals”.

Di seguito un grafico che mostra una clas­si­fica del traf­fico da social per le testate divise tra “Car­ta­cee” e “All digi­tal”.
I numeri sulla destra, invece, misurano la per­cen­tuale di traf­fico pro­ve­niente da social.

grafico

 

Nota bene: i gra­fici e i dati presenti sono frutto delle ela­bo­ra­zioni di Data­Me­dia­Hub.

 

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...