Twitter aiuta la tua campagna TV

La società, in collaborazione con Starcom Mediavest Group, ha pubblicato Martedì scorso i risultati di uno studio di sei mesi sull’efficacia di accoppiamento di annunci TV con quelli di Twitter: il risultato è che gli utenti di Twitter sono più ricettivi alla pubblicità rispetto al tipico telespettatore e che l’abbinamento Twitter e TV rafforza il brand advertising.
Le campagne televisive supportate da Twitter offrono un ROI maggiore del 50% rispetto a quelle solo televisive, dichiara Kate Sirkin di SMG. La riconoscibilità del brand è stata più alta del 6,9% tra il pubblico soggetto a tali campagne mentre le famiglie hanno mostrato un aumento del 4% nelle vendite rispetto alla sola TV. La preferenza è aumentata del 6% per gli utenti che, nel frattempo, hanno interagito con un tweet twitter-tvpromosso dal brand.
“Quando si usa TV e Twitter insieme, in realtà pensiamo che i budgets possano spostarsi dal digitale alla TV”, dichiara Bain a DigiDay Martedì scorso a Cannes e prosegue dicendo che “Investire su Twitter non solo porta lontano i tuoi risultati digitali, ma anche quelli su TV.”
Bain pensa a Twitter come il “ponte” tra il digitale e la TV in cui i brands possono testare gli annunci sulla piattaforma in modo da verificare se i loro budgets televisivi potrebbero essere spesi meglio piuttosto che solamente su spot televisivi.
Ma questo messaggio è anche parte integrante dell’attività pubblicitaria di Twitter, e quindi del successo del business in generale per andare avanti. La risposta di Twitter a Wall Street è preoccupante, in merito alla sua decelerazione della crescita di utenti, che è stata quella di sottolineare che l’influenza di Twitter si estende ben oltre Twitter stesso. Questo può anche essere vero per le celebrità che si auto fotografano, ma è molto difficile che un tweet promozionale possa generare lo stessa copertura media.  Di più grande impatto è l’esempio che ci viene fornito da un dirigente della NBC, che ha dichiarato in aprile che Twitter non ha avuto alcun effetto nel promuovere le classifiche.
“Che sia per esperti di marketing o per emittenti, diciamo la stessa cosa: queste due piattaforme possono continuare a crescere velocemente se usate insieme”, dichiara Bain. “Oggi abbiamo una grossa prova che non solo funziona per gli emittenti, ma anche lato brand.”

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...