Anche le PMI italiane possono cinguettare pubblicità

È ormai noto a chiunque che Twitter è utilizzato dagli utenti per parlare di ciò che gli interessa e di quello che si svolge intorno a loro, includi i prodotti e le attività delle aziende. Ecco perché, nel tempo, twitter è diventato anche un utile strumento pubblicitario per le aziende.

Nel 2013, prima negli USA e poi in Europa, è stata lanciata dal social network la piattaforma self-service Twitter Advertising: questo servizio permette, tramite un’offerta di prodotti pubblicitari (i principali sono gli Account Sponsorizzati e i Tweet Sponsorizzati), ai brand di ampliare la propria presenza sul social basandosi sui reali interessi del pubblico di riferimento e servendosi di un’ampia varietà di opzioni per la definizione del target. Twitter Advertising oggi conta migliaia di aziende attive che hanno utilizzato le soluzioni sponsorizzate di Twitter per entrare in contatto con i loro clienti, acquisirne di nuovi e interagire con le diverse realtà locali. Schermata-2014-05-09-alle-15.40.22-250x187

L’offerta pubblicitaria del social network in Italia ha aperto anche per un nuovo target di aziende: le PMI. Self-service Twitter Advertising sarà corredata da una serie di strumenti pensati per semplificare e ottimizzare la promozione della propria attività su Twitter ed entrare in contatto con un pubblico che condivide gli stessi interessi.

Le PMI, inoltre, avranno a disposizione anche le nuove Campagne per Obiettivi, tramite cui è possibile creare e ottimizzare la propria campagna, in base ai risultati che si vogliono raggiungere.

Le aziende infatti, possono creare, misurare, ottimizzare le loro campagne Twitter Ads in base ai loro obiettivi chiave, che possono essere, ad esempio, aumentare i propri follower, portare traffico al sito, aumentare il proprio reach, incrementare i download di un’app o generare lead. Per ogni obiettivo, il processo di impostazione della campagna consiglierà il formato pubblicitario più adatto.

Le Campagne per Obiettivi, studiate per massimizzare il ROI degli inserzionisti, prevedono un addebito dei costi solo nel momento in cui un utente compie un’azione in linea con gli obiettivi di marketing prefissati. Ad esempio, se l’obiettivo è generare lead, si avrà un costo solo nel caso in cui un utente fornirà le proprie informazioni personali all’interno della Lead Generation Card di un Tweet Sponsorizzato.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...