Riconoscimento vocale, Facebook lavora alla sua Siri

12 marzo - smartphonesPubblicare un post senza toccare lo smartphone? Chattare su Messenger con i propri amici con la sola forza della voce? Presto sarà possibile. Facebook ha annunciato di aver concluso l’acquisizione di Wit.ai, una giovane startup che ha sviluppato un suo algoritmo di riconoscimento vocale che promette di accorciare la distanza tra le persone e i propri device.

Il sistema di Wit.ai si basa su una piattaforma open source e sul lavoro di oltre seimila sviluppatori. Il management di Facebook ha capito l’importanza di questo approccio e ha promesso che non modificherà l’impianto open source. Per le aziende che non si possono permettere di sviluppare un proprio algoritmo sarà così possibile integrare nelle proprie app il sistema di Wit.it.

Dalla Silicon Valley non sono trapelate notizie circa la somma sborsata per l’acquisto. Tuttavia la scelta di comprare Wit.ai rivela la strategia di Facebook che vuole recuperare terreno rispetto ai suoi concorrenti, che su questo fronte hanno già sviluppato dei propri sistemi, come Siri della Apple, Cortana di Microsoft o GoogleNow.

“La missione di Facebook è quella di collegare le persone e costruire esperienze incredibili per gli oltre 1,3 miliardi di utenti della piattaforma”, spiegano i manager della stessa Wit.it. “La tecnologia che capisce il linguaggio naturale gioca un grande ruolo in questo processo, e noi pensiamo di poter aiutare”.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...