Il patrimonio è pubblico: gli Open Data e la valorizzazione degli immobili

patrimonio immobiliareOpen Data VOL(ume) due. Cassa depositi e prestiti, in collaborazione con la Fondazione Patrimonio Comune dell’ANCI e con la Società Groma srl (Cassa Geometri), ha inaugurato il portale www.patrimoniopubblicoitalia.it. Una vetrina per le ricchezze (spesso nascoste) dello Stato. Si tratta del secondo passo digitale di CDP, Comuni e Groma. Il primo è stato la creazione della VOL, acronimo di Valorizzazione on line. Si tratta di uno spazio che consente agli Enti pubblici di effettuare regolarizzazioni, aggiornare e completare la documentazione, creare un archivio utile alla gestione attiva delle risorse.

Il nuovo portale ospita tre sezioni: vendita, permuta e valorizzazione, nel tentativo di sollecitare la cura del patrimonio pubblico e, allo stesso tempo, renderlo più appetibili agli occhi degli investitori privati.

Un portale che, se non altro, permette di avere un quadro più completo sugli immobili di Stato, una risorsa ancora poco sfruttata. E che rappresenta un passo avanti sulla strada degli Open Data. Una strada lunga: secondo l’Open Data Barometer l’Italia è ancora nelle retrovie, al 22esimo posto al mondo quanto a trasparenza e apertura ai dati di governi e aziende. Anche il report però ammette che il Paese si sta muovendo. Passo dopo passo.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...