SEO, cinque consigli per far funzionare il matrimonio tra agenzia e cliente

Una strategia di SEO non si improvvisa da un giorno all’altro, va pianificata e deve guardare al medio-lungo periodo per essere efficace. Per questo è essenziale che tra il Cliente e la SEO Agency ci sia un rapporto di cooperazione e stima reciproca, come in un matrimonio.

Ecco cinque consigli per far funzionare il rapporto:

seoTrasparenza – Per definire una keyword strategy è essenziale che il Cliente spieghi bene qual è il suo business e quali sono i suoi obiettivi. Il dialogo deve essere costante, meglio non scomparire per mesi per poi chiedere una rivoluzione nel link building, calcolo del ROI o del ranking.

Collaborazione – Lavorare insieme è il miglior modo per far funzionare il matrimonio. Meglio programmare degli incontri durante l’anno per confrontarsi. Il SEO non può essere abbandonato per mesi, è un processo continuo che serve a convincere i motori di ricerca che un sito vale di più rispetto a quello del competitor. Il SEO è centrale in tutto quello che facciamo.

Ranking Improvements – Migliorare il proprio posizionamento sui motori di ricerca è fondamentale perché fa aumentare il traffico. Guardare con attenzione ai flussi generati dalle singole keyword è importante, ma è impossibile monitorarle tutte. Buoni indicatori per capire le performance sono l’andamento di un paniere di keyword, il livello complessivo di traffico non-branding e il numero totale di keyword che portano traffico al sito.

Previsione – È consigliabile stimare l’aumento del traffico su un sito, derivante da un miglior posizionamento sui motori di ricerca, e da questo dato calcolare il possibile incremento dei ricavi. In questo modo si avranno delle aspettative realistiche. Ma attenzione, durante questo monitoraggio non bisogna cambiare i metodi di calcolo del conversione rate.

Key Performance Indicators – È opportuno definire degli indicatori di performance che riflettano gli obiettivi complessivi di marketing. Questo è possibile attraverso il SEO, non col PPC. Con il SEO, infatti, non si paga per ogni click in entrata, ma si valorizza la qualità dei flussi di traffico che arrivano al sito con ricerche organiche. Con il SEO non è possibile applicare le stesse regole del pay per click: non si possono eliminare e modificare parole chiave in continuazione, ma è necessario rimanere focalizzati sugli obbiettivi predefiniti.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...