Native Advertising, il bilancio del NYT un anno dopo

Il New York Times è stato uno dei primi giornali ad abbracciare il native advertising e ad un anno dal suo lancio prova a fare un bilancio. L’inserzione pubblicitaria ‘nativa’ non si differenzia più dalle notizie (il classico banner o pop-up che salta fuori disturbando la lettura), ma si inserisce nel flusso informativo, pur facendosi riconoscere come un contenuto sponsorizzato.

“E’ un nuovo business molto promettente”, spiega Mark Thompson, amministratore delegato del giornale USA. “Quello che è fantastico è che funziona su tutti i tipi di device, dallo smartphone al classico desktop”. Già, perché gli editori si trovano nella complicata situazione di dover costruire un giornale con pubblicità che siano visibili dal pc, ma anche da tablet e smartphone e in futuro chissà, anche da smartwatch e Google Glass.

Il native advertising supera questo problema, non essendo un elemento estraneo al giornale, ma un articolo vero e proprio, solo di carattere promozionale. “Abbiamo avuto 40 campagne nel 2014 e non sono a conoscenza di un singolo lettore che abbia scambiato un articolo sponsorizzato con una hard news”, spiega ancora Thompson.

Il successo del native advertising si spiega proprio con il fatto che il lettore non percepisce la pubblicità come qualcosa di invadente, ma piuttosto come un elemento informativo che vale la pena leggere. E infatti secondo l’amministratore del New York Times la strada è quella giusta, ma la vera sfida ora sarà riuscire ad avere “contenuti nativi di grande qualità”.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...