Viral storytelling, P&G ci riprova con #LikeAGirl

Un anno fa Procter&Gamble lanciava il progetto #LikeAGirl. Un video che mostra come spesso dire a qualcuno ‘lo fai come una donna’ significa sminuire, se non insultare. Il video ebbe un successo immediato e divenne virale (60 milioni di visualizzazioni). “Non avremmo mai potuto immaginare che questo progetto diventasse l’urlo di battaglia per l’emancipazione femminile”, ha dichiarato la regista Lauren Greenfield, documentarista di genere, a Cannes.

Leo Burnett Chicago/Toronto, l’agenzia incaricata dalla P&G, è riuscita a raccontare in maniera semplice e coinvolgente che cosa significa essere donne/ragazze nella nostra società.

Ad un anno di distanza P&G prova a replicare il successo avuto con il primo video e lancia il sequel: #LikeAGirl Unstoppable. Un filmato che vuole fermare il calo di fiducia delle ragazze all’inizio della pubertà.

Seguendo lo schema già adottato nel primo video ad alcune adolescenti viene chiesto se siano mai state limitate nel fare qualcosa. “Le ragazze non possono salvare qualcuno”, dice una adolescente, “non possono giocare a basket”, dice un’altra. Poi è stato chiesto alle protagoniste di scrivere su delle scatole di cartone quello che si erano sentite dire e infine di distruggerle.

Riuscirà anche questo video a spopolare come il precedente? Solo il contatore di Youtube ce lo potrà dire, ma gli ingredienti per uno storytelling di successo ci sono tutti.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...