E-commerce open source, la scelta giusta è Magento

magento 2Nella scelta di un CMS per l’e-commerce sono molti i fattori che devono essere soppesati. Prima di tutto l’affidabilità e la sicurezza delle transazioni e dei dati dei clienti. Ma anche la possibilità di customizzare il sistema in maniera veloce è un elemento essenziale. Il CMS che risponde meglio a questi requisiti (ed infatti è il più utilizzato) è attualmente Magento.

È quasi uno standard di mercato visto che la maggior parte dei siti di vendita online viene realizzato con questo CMS per e-commerce sviluppato dalla Varien. L’ampia diffusione è già un plus perché assicura all’utente una piattaforma collaudata, che viene aggiornata e migliorata in continuazione e su cui è possibile trovare una infinità di informazioni, soprattutto in lingua inglese, ma anche in italiano.

Esistono due versioni di Magento, la prima è liberamente scaricabile sotto licenza OpenSoftware ed è quella scelta dai business medi e piccoli. C’è poi quella per aziende più grandi, a pagamento. L’Enterprise Edition ha alcune features in più e soprattutto dà la sicurezza di poter contare sul supporto diretto della Magento Inc.

L’asso nella manica di Magendo è il fatto di poter essere personalizzato a piacere. Qualunque esigenza del cliente è contemplata tra le varie opzioni del software (alcune a pagamento) . Per citarne qualcuna è possibile fare un confronto tra prodotti, personalizzare il proprio account, inserire recensioni. Possono essere caricate più immagini per prodotto, con la possibilità di zoom, e nella parte di back office si ha una facile gestione degli ordini: si possono vedere quelli nuovi e quelli evasi, lo storico e gestire il catalogo prodotti.

Uno dei pregi di Magento è che è già adattato al mercato europeo e alla sue gestione, non sempre agevole, di fatture, Iva e altri oneri fiscali. Inoltre è possibile inserire sconti, promozioni e prezzi speciali sulla base di una infinità di parametri differenti.

Veniamo ai punti deboli. Anche se Magento ha una installazione facilissima, le opzioni di configurazione sono talmente varie che potrebbero risultare respingenti per chi non conosce il sistema. Per questo, almeno che non si abbia già esperienza, è bene affidarsi a qualcuno che conosca il CMS. Lo stesso vale per i template. Ci sono migliaia di società, piccole e grandi, che possono personalizzarvi l’aspetto dell’e-commerce.

La seconda pecca è la pesantezza. Per ottenere buone prestazioni in termini di velocità di caricamento delle pagine bisogna affidarsi ad un hosting di alto livello, almeno per i siti che prevedono un flusso di traffico corposo. Questi hosting non sono proprio a buon mercato, ma si tratta comunque di un investimento che porterà i suoi frutti.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...