Web design, 69 consigli (più uno) per il sito perfetto

14804632142_38c5c63424_bQuante sono le regole per realizzare il sito web perfetto? Un decalogo non basta. L’agenzia olandese PSD to WordPress ne ha trovate ben 69 e le ha riassunte in una infografica. Un labirinto di competenze che vanno dal design alla user experience, dai contenuti allo sviluppo.

Design – Il percorso inizia prima che un grafico metta mano al mouse. Il primo passo è sempre “investigare”, per capire qual è il target dei propri clienti. Individuato l’obiettivo, spazio alla mente creativa: pochi colori, grande attenzione al logo. La pagina sia semplice e ordinata senza però essere banale. Mai usare una theme: il sito deve rappresentare l’azienda in modo unico. Per rimanere aggiornati, date un’occhiata ai tend del momento ma non diventatene schiavi. Attenzione però a non eccedere. L’estetica deve reggere alla prova della user experience.

User experiece – Il tempo entro il quale far comprendere al visitatore i valori che il sito porta con sè è brevissimo: 5 secondi. Non possono mancare un menu navigazione accurato, un design responsive che si adatti a tutti i dispositivi. Alcuni indicazioni possono sembrare banali (“assicuratevi che funzionino i link”) ma sono comunque basilari. L’utente deve trovare in modo semplice i contenuti che cerca (e non solo quelli).

Content – “Content is king”, dice PSD to WordPress. “Se il messaggio che volete comunicare non centra l’obiettivo, allora l’intero sito avrà fallito”. I contenuti non devono essere distribuiti su troppe pagine. Devono essere brevi ma non superficiali, arricchiti da video e foto e sempre aggiornati (ancor meglio se attraverso un blog). Rivolgetevi all’audience che desiderate (anche attraverso i social media) e rendete visibili i contenuti ragionando in ottica SEO.

Sviluppo – L’infrastruttura deve assicurare al sito velocità, pulizia e sicurezza. Per il CMS e lo sviluppo, affidatevi sempre a professionisti del settore, tenendovi però aggiornati sulle novità che questo mondo propone ogni giorno.

Note per il futuro: cosa fare – Una volta terminato il sito, continua ad aggiornarlo. Analizza i concorrenti e e impara dalle best practice altrui. Ma non inseguire nessuno: apri nuove strade. Continua a lavorare sulla tua presenza online: wearable e mobile daranno nuovo slancio alla tua impresa.

Note per il presente: cosa NON fare – Abbandonate le vecchie tecniche e aggiornatevi. Bando a GIFs, Flash. Non esagerate con l’uso delle maiuscole. Tenete a bada la tentazione di eccedere con pop up, auto play, annunci pubblicitari.

infografica webdesign

Se 69 consigli non sono abbastanza, aggiungetene un altro: rompete le regole se siete convinti che la vostra idea sarà vincente. Ma non improvvisate: affidatevi a chi dispone di un team che include analisti, designer, sviluppatori, usability expert, esperti SEO e produttori di contenuti.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...