Instagram, arriva la pubblicità: ecco come fare marketing con le immagini

instagramOggi sui social italiani qualcosa è cambiato: sono visibili i post sponsorizzati su Instagram. Lungo la timeline, scorreranno immagini e video a pagamento. Un nuovo spazio per il marketing e le aziende. Che così potranno sfruttare la terza app per tempo di utilizzo mensile (alle spalle di Facebook e Whatsapp).

I marchi guardano con sempre maggiore interesse al social delle immagini. Gli utenti crescono e l’apprezzamento è alto. Ecco perché l’Instagram marketing non può essere sottovalutato. Con alcuni accorgimenti.

1 – Può sembrare banale ma giova ripeterlo: in un social come Instagram, l’impatto visivo è (quasi) tutto. Il profilo deve essere accattivante. È la vetrina, il primo passo per catturare l’attenzione degli utenti. Il profilo deve essere capace, in un solo colpo d’occhio, di far capire cosa fa un’azienda.

2 – Foto. Le foto devono essere attraenti. Non serve uno studio fotografico (anzi, meglio evitare le immagini troppo artefatte). Ma conviene seguire alcune accortezze. Ad esempio: prediligete le foto di forma quadrata.

3 – Le parole sono importanti. Ecco perché le immagini devono essere accompagnate da una breve descrizione. E non disdegnate la call to action, in modo da coinvolgere gli utenti.

4 – Siate social. Il profilo Instagram non è un archivio fotografico. Gli utenti vanno catturati e stimolati. Lo saranno di più se coinvolti in un dialogo.

5 – Hashtag. Se in altri social (come Twitter) lo spazio e la comunicazione efficace impongono un uso parsimonioso degli hashtag, Instagram consente più libertà (anche se non bisogna mai esagerare). Date sempre un’occhiata ai “trending hashtag”, ossia gli argomenti più in voga: possono essere una porta di accesso a pubblici che non appartengono alla cerchia a voi più prossima.

6 – Descrivi te stesso (e il tuo business). Uno degli elementi più in vista è la “bio”. Per un’azienda è importante definire se stessa. Ma allo stesso tempo offrire un link che rimandi a una landing page capace di soddisfare gli utenti più curiosi.

7 – L’immagine è mobile. Sì, è vero, su Instagram ci sono soprattutto foto. Ma un profilo deve trovare il giusto equilibrio tra immagini statiche e video.

8- Raccontate una storia. Come già detto, il profilo Instagram (almeno per un’azienda) non è un album da far vedere agli amici. Dietro di esso deve esserci una narrazione. Gli utenti saranno attratti dal racconto.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...