Assemblea, 5 motivi per trasmetterla in streaming

assemblea-condominio1La trasparenza e una comunicazione efficace tra azienda e investitori sono essenziali per mantenere la propria credibilità. Alcuni dei momenti principali di questo processo sono l’Assemblea dei soci e la presentazione dei bilanci. Momenti in cui l’azienda deve comunicare le performance passate e le prospettive per il futuro, gli obiettivi e le strategie per raggiungerli.

È dunque necessario che gli stakeholder (che non sono solo gli azionisti), possano partecipare a questi eventi e anche avere gli spazi e il tempo per interagire con i vertici aziendali. Una volta questi momenti avevano come cornice le sale conferenze degli hotel. Ma con la digitalizzazione è inevitabile che tutto si sposti dal reale al virtuale, dalle moquette polverose alla velocità della Rete.

Ecco dunque cinque buoni motivi perché un’azienda dovrebbe scegliere una diretta streaming per le proprie assemblee societarie.

Primo, la facilità di accesso. Basta avere un pc o anche solo un tablet per partecipare ad una diretta online. Ci si può fermare durante il lavoro per guardarla sul pc, oppure ascoltarla in diretta mentre si guida. Non c’è bisogno di spostamenti, di badge, di registrazioni. Basta solo una connessione ad internet.

Secondo, la presenza. L’Italia è una penisola lunga mille chilometri. Non sempre è possibile spostarsi con agilità per partecipare ad una assemblea, soprattutto se i costi sono alti. Una diretta streaming permette di essere ‘presenti’ anche se si è dall’altro capo del mondo.

Terzo, condivisione di documenti. Prima di entrare nelle sale conferenze di una volta si riceveva una cartellina con i documenti che di lì a poco sarebbero stati presentati. Montagne di carta che spesso venivano appena sfogliate. Portare tutto sul digitale permette di condividere file in maniera veloce tra tutti i presenti, modificarli in caso di necessità, salvarli e riutilizzarli. Il tutto senza costi e rispettando l’ambiente.

Quarto, l’interazione. ‘In assemblea si può discutere, protestare, chiedere informazioni. In Rete no’, potrebbe dire qualcuno. Niente di vero, visto che le dirette permettono una comunicazione bidirezionale, con la possibilità per chi assiste di fare domande e chiedere spiegazioni in tempo reale. Volendo si possono persino integrate i social network, per il massimo della condivisione.

Quinto, non perdere il treno. Una società ha un suo spirito che influenza il modo con cui fa business. Nessuno vuole che il proprio spirito sia rappresentato da una vecchia sala conferenze. Il mondo cambia troppo in fretta per restare ancorati a logiche del passato. Bisogna svecchiare i processi interni, digitalizzare, passare dalla carta ai dati. E le assemblee possono essere un buon banco di prova.

Un commento

  1. Ottimo articolo introduttivo sull’argomento videoconferenza per CdA. La tecnologia ormai mette a disposizione gli strumenti più evoluti, l’ultimo limite da superare è la scarsa cultura che c’è sull’argomento. Si fa fatica a comprendere la reale differenza tra un servizio per modeste esigenze ed uno per esigenze professionali.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...