Nel mondo ci sono più utenti mobile che desktop. E adesso?

Era solo una questione di tempo: l’appuntamento è arrivato a ottobre 2016. Gli utenti mobile hanno superato quelli da desktop a livello globale. Bastava guardare i trend (uno in aumento, l’altro in calo) per sapere che presto le linee si sarebbero incrociate. Lo avevano già fatto in alcuni Paesi ma è la prima volta che succede su scala mondiale.internet_usage_2009_2016_ww La conferma arriva da uno studio di StatCounter, secondo il quale il 51,3% degli utenti naviga da smartphonee tablet e il 48,7% da pc. Osservando il punto di partenza del grafico proposto da StatCounter, fissato a sette anni fa, si nota come la percentuale di navigazione da desktop fosse ancora vicina al 100% nel 2009 (quando l’iPhone era stato lanciato da due anni).

“Il sorpasso – sottolinea Aodhan Cullen, ceo diStatCounter – dovrebbe essere una sveglia per i piccoli business, commercianti e professionisti. Nessuno può più rinunciare ad avere un sito mobile friendly”. E questo per almeno due ragioni. Il primo riguarda, appunto, l’esistenza di un mercato più vasto: sono più le persone che possono raggiungerti tramite smartphone che attraverso il pc. Ma non solo. Essere mobile friendly significa avere più probabilità di entrare nelle grazie di Google e del suo algoritmo, che premia i siti responsive e penalizza quelli che non lo sono. Ricapitolando: senza mobile la platea dei potenziali clienti si restringe e si rischia di perdere anche la visibilità guadagnata con il proprio vecchio sito.

office-1246484_960_720-1

Attenzione però a non dare il desktop già per morto. Puntare sul mobile è un ottimo punto di partenza, ma la distribuzione è ancora troppo bilanciata per trascurare il caro vecchio pc. Lo dicono i dati: il sorpasso del mobile è trainato dai Paesi in via di sviluppo ma non è ancora avvenuto nei mercati più maturi. In India, ad esempio, il mobile conta per il 75%, ma negli Usa si ferma al 42%, in Uk al 44,4%, in Australia al 44,9%. E poi ci sono altre variabili: nell’ultimo trimestre, Facebook ha registrato un aumento del fatturato da desktop anno su anno del 18%. Nel trimestre precedente il progresso si era fermato al 9%. Perchè? Merito, lo afferma lo stesso Facebook, della capacità di aggirare gli ad blocker (i software che inibiscono la pubblicità). Segni di vita dallo schermo fisso. Il “mobile first” è sacrosanto. Ma non è ancora tempo di “mobile only”.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...