Cos’è la Blockchain e perché sarà importante anche per il marketing

Da un paio d’anni a questa parte si parla sempre più spesso di Blockchain. È la tecnologia alla base dei bitcoin ma ha le potenzialità per andare ben al di là della criptovaluta.

blockchain_720

Che cos’è la Blockchain

La Blockchain è un registro pubblico decentralizzato, in grado di registrare informazioni e transazioni senza il controllo di un’unica autorità. Ogni “contenuto” è potenzialmente accessibile a tutti, non modificabile, tracciato ma anonimo.

Il suo sviluppo è al centro di un dibattito piuttosto complesso. Prima di tutto perché la stessa tecnologia può essere usata in maniera diffusa (come avviene nel caso dei bitcoin) oppure prendere strade diverse, con aziende e consorzi capaci di sviluppare versioni proprietarie. Le potenzialità della Blockchain sono enormi perché praticamente tutti i settori ambiscono a ciò che assicura: trasparenza, immediatezza, sicurezza, costi di transazione nulli, tracciabilità associata ad anonimato. Per il settore finanziario il valore è solare, anche al di fuori delle criptovalute. Una banca o un circuito bancario potrebbero trasferire denaro riducendo i costi di commissione. Ma lo stesso vale per qualsiasi tipo di contratto (dai mutui alle assicurazioni), in modo da abbattere il rischio frode e i costi di intermediazione. E poi c’è il settore agroalimentare o tutti gli altri campi in cui la tracciabilità del prodotto è fondamentale.

La Blockchain e il marketing

Ma che cosa c’entra la blockchain con il marketing? La risposta sta nell’elenco fatto poche righe più su: anche al marketing servono trasparenza, immediatezza, sicurezza, risparmio, tracciabilità associata ad anonimato. Le applicazioni sono tutte da scoprire. Ne indichiamo tre, senza l’ambizione di aver redatto una lista esaustiva ma con la convinzione che la Blockchain (in un avvenire molto vicino) possa essere per aziende e agenzie uno strumento molto più familiare di quanto non lo sia adesso.

Piccole transazioni – Le transazioni compiute attraverso la Blockchain sono immediate. Esistono nel momento in cui vengono registrate. Nel caso di un accordo (come è la vendita di spazi pubblicitari) sveltirebbe di molto le procedure, senza passare dagli attori centrali che oggi dominano il mercato digitale (Google, Facebook, centri media). Il rapporto tra editori (che offrono spazio) e inserzionisti potrebbe essere molto più diretto. Anche perché, sia per i primi che per i secondi, si aprirebbe un nuovo mercato: l’assenza di costi di transazione e di soglie minime da investire permetterebbero una remunerazione anche su somme di denaro (volendo, trasferite in tempo reale) e traffico bassissimi. Un’opportunità per micro-editori, micro-inserzionisti o per campagne con target sempre più minuti e specifici.

Verifica e trasparenza – La pubblicità, spesso, non ha una buona reputazione. Soprattutto quando, online, è invasiva. Proprio per questo, pesa sempre di più il valore dell’autenticità. Un valore che si trasmette con una strategia comunicativa precisa. Ma che deve essere pronta anche alla prova dei fatti. In altre parole: la trasparenza (di un prodotto o di un’azienda) è un plus. Le imprese, grazie alla Blockchain, possono fornire all’utente tutte le informazioni di cui ha bisogno. Nel caso di un maglione, vorrebbe dire indicare la sede di produzione, i metodi e tessuti usati. Nel caso di un vino, il vitigno, la zona e la cantina di provenienza. Se parliamo di agenzie o professionisti, la Blockchain  attesterebbe il proprio curriculum e il proprio portfolio. Senza la possibilità di barare: la Blockchain fissa le informazioni e le mette a disposizione di tutti.

Data e privacy – Si sente dire spesso che la raccolta dei dati (di cui si nutre il mondo del digital advertising) faccia a cazzotti con la privacy. E in parte è vero. La blockchain potrebbe essere il classico uovo di Colombo: tiene traccia delle informazioni (che saranno sempre più importanti) ma, allo stesso tempo, garantisce anonimato. Il dato esisterà e potrà essere letto, ma non sarà associato a un nome.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...