Abbiamo fatto un giro al Netcomm Forum 2017

Il Netcomm Forum, come ogni anno, è un appuntamento cui non si può mancare. E perché avremmo dovuto farlo noi di Engitel? Siamo andati al MiCo per esplorare e provare sul campo le novità del settore. L’e-commerce, infatti, non è solo fatto da piattaforme dove “cliccare e comprare”. Attorno ai siti web (che ovviamente sono la base) si muove un mondo fatto di marketing, spedizioni, sistemi di pagamento e di imballaggio. Basta un numero per capire quanto variegato sia il comparto: al Netcomm Forum erano presenti quest’anno 12 mila imprese. Alcune sono già grandi. Altre sono sulla buona strada e altre ancora lo diventeranno.

e-commerce

Uno degli emergenti più noti è Buzzoole. La società è nata nel 2013, ma ha già 60 dipendenti e 200 mila iscritti. È una piattaforma di influencer marketing, che mette in contatto aziende e (appunto) influencer grazie ai Big Data. Di Bazoole si è accorta anche Facebook, che l’ha inclusa nel suo programma di incubazione, il FBStart Bootstrap.

Altro nome ormai noto: Satispay è un servizio di mobile payment che consente agli utenti di scambiarsi denaro attraverso un network alternativo alle carte di credito. È in fase di fundraising e ha già raccolto 14 milioni (uno dei maggiori round nella storia delle startup italiane). Proprio il settore dei pagamenti è uno dei più interessanti, per l’e-commerce e non solo. Ma, come detto, il settore è un mosaico fatto di tanti tasselli, ognuno con il proprio ruolo. EDock, ad esempio, è una piattaforma “as a service”, che pubblica i prodotti e gestisce gli ordini. In sostanza aiuta le aziende a operare sui grandi marketplace, come eBay e Amazon.

WhatsApp Image 2017-05-10 at 16.57.59

Su queste grandi piattaforme (ma anche sui siti aziendali), catturare l’attenzione e permettere di “esplorare” un prodotto è sempre più importante. E con la realtà virtuale sarà decisivo. ScanCube è nato per questo: fornisce soluzioni fotografiche che consentono a chiunque di creare in modo rapido e automatizzato animazioni degli oggetti. Posizioni l’articolo all’interno di un box, scegli il modello e avvii il processo. Il gioco è fatto.

I clienti, oltre che con gli occhi, si catturano con il coinvolgimento (social). È quello che fa iAdvize, una “piattaforma di commercio conversazionale”. Gli utenti ricevono assistenza dal servizio clienti oppure da esperti on demand che fanno parte della community. Visitato il sito, visto l’articolo e concluso l’acquisto, non resta che riceverlo.

WhatsApp Image 2017-05-10 at 16.55.48

Ranpack produce soluzioni antishock per imballare gli articoli da spedire. Plastica e polistirolo, infatti, non sono l’unico modo per mettere gli acquisti al sicuro. Lo si può fare anche in modo più elegante e con materiali riciclabili al 100%. Forse non sembra, ma anche questo è e-commerce. Come lo è Papername. Il nome racconta già l’idea del prodotto: l’azienda crea (via web) carta regalo personalizzata. Con nomi, frasi e anche con proprie fotografie. La carta, insomma, non si limita ad avvolgere il regalo ma ne fa parte.

WhatsApp Image 2017-05-10 at 17.02.10

A questo punto, il nostro articolo è comprato, pagato, protetto e impacchettato. Manca solo riceverlo. E a volte può essere un problema (lo sa bene chi trascorre poco tempo in casa e non ha una portineria). Fermo Point è un servizio che consente, a chi non può (o non vuole) aspettare il fattorino, di ritirare il pacco in uno dei 2 mila negozi del network.

 

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...