Com’è cambiata la nostra scrivania con smartphone e laptop

Prendete un bel respiro e ripetete tutto d’un fiato: agenda, registratore, fotocamera, calendario, calcolatrice, sveglia, videogame portati, cartine geografiche, volantini, pagine gialle, telefono fisso, documenti, raccoglitori. Sono solo alcune delle cose che sulle nostre scrivanie non ci sono più. Ma che c’erano non più di 20 anni fa. Adesso è tutto contenuto tra il nostro laptop e il nostro smartphone. Quest’ultimo, in particolare, dal 2007 si è dimostrato prolifico killer tecnologico: ha fatto scomparire o relegato ai margini oggetti e dispositivi che sembravano dovessero durare per sempre. Meglio? Peggio? Secondo noi meglio, ma ognuno ha i suoi gusti. L’elenco che segue non vuole essere l’apologia dello smartphone, ma solo un modo per rendersi conto (una volta di più) dell’impatto enorme del digitale a partire dal nostro desk.

desk

C’è ancora qualche organismo (pubblico, il più delle volte) che ti chiede un fax: un under 30 probabilmente l’avrà usato un paio di volte nella vita. Per un under 25 è un oggetto misterioso. Per fortuna l’uso di carta è molto più limitato, grazie a mail e documenti digitali. Meno fogli, meno raccoglitori. Le agende? Sì, ce ne sono ancora. Ma programmare appuntamenti e avere notifiche a prova di smemorato è sempre più frequente. Trovare un calendario da tavolo è sempre più complicato: anche le aziende che lo usavano per farsi un po’ di pubblicità stanno virando verso gadget più tech. Lo smartphone sostituisce la sveglia.

Il telefono fisso non è più fondamentale. Le chiamate si sono distribuite su mobile, anche tramite servizi VoiP. Pagine gialle ed elenchi telefonici sono spariti da un pezzo. Ma non serve andare in piena era analogica per ritrovare le vittime dello smartphone. L’Mp3 è ancora un formato di successo (anche se qualitativamente inferiore rispetto ad altri) ma dei lettori Mp3 non si sente più l’esigenza. Oltre alle cartine geografiche, anche i navigatori sono spesso sostituiti dagli smartphone. E l’abbattimento del roaming in Europa non può che spingere in questa direzione. Fotocamere digitali? Il momento d’oro delle compatte è già tramontato. O si opta per una macchina di livello superiore oppure il proprio smartphone basta e avanza. Calcolatrici? In via di estinzione. Registratore vocale? Basta un’app. Volantini pubblicitari di ristoranti e pizzerie d’asporto? Sì, se ne trovano ancora nella cassetta della posta. Ma molti locali preferiscono spendere i propri soldi diversamente, magari legandosi a piattaforme di food delivery.

L’elenco potrebbe continuare a lungo. Ma per capire quanto la nostra scrivania (e la nostra vita) sia stata trasformata in pochi anni, le immagini rendono meglio delle parole. Guardate questo video: riassume 30 anni in meno di un minuto.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...