Quali brand usano le Instagram Stories (e come lo fanno)

Ormai è scritto nei numeri: le Instagram Stories hanno superato Snapchat. Oltre 250 milioni di utenti attivi contro i 173 milioni dell’app fondata da Evan Spiegel. La rapidità di crescita è senza confronto: le Stories su Instagram hanno appena compiuto un anno. È vero: la platea di partenza ha giocato a favore, ma 250 milioni sui 700 milioni di utenti Instagram sono comunque una bella fetta. In altre parole: le Instagram Stories sono un successo. Vale allora la pena chiedersi quali sono i marchi che le usano di più. E di osservare come lo fanno. Klear ha analizzato 149 brand in 8 differenti settori.

instagram_Stories_720

I brand che usano le Instagram Stories

Prima di tutto: il 45% dei marchi analizzati usa le Instagram Stories. Tanto, considerando che il prodotto ha appena dodici mesi. I brand che ne fanno maggior utilizzo nel proprio settore sono Kayak (Travel), Mercedes (Automotive), McDonald’s (Food), Ibm (Tech), Columbia (Fitness), Whole Foods (Retail), Foreve21 (Fashion), Lufthansa (Airlines).

Distinguendo per settore, ce ne sono alcuni cui le Instagram Stories si attagliano meglio. Guidano la classifica fitness (il 73% dei marchi condivide le proprie esperienze “a scomparsa”) e fashion (70%). Nella fascia media ci sono retail (56%), tecnologia (43%) e aerlines (39%). Meno assidui sono i brand i automotive (29%), viaggi (24%), food (15%).

Come usare le Instagram Stories

Il rilievo forse più interessante della ricerca, però, è forse questo: cosa postano i brand? A fare la parte del leone (soprattutto nella moda e nell’automotive) sono i post pubblicitari. Cioè che mostrano e – direttamente o indirettamente – promuovono un prodotto: costituiscono più di un terzo del totale. Seguono i post che Klear chiama “Inside look”. Cioè il dietro le quinte dell’azienda, durante fasi di produzione o eventi. Seguono i takeover, cioè i post di un ospite (il più delle volte un testimonial) che gestisce per un periodo limitato l’account del marchio: gli Instagram Stories takeover valgono il 14% dei post complessivi. Più indietro la condivisione di eventi (10%) e gli how-to (5%).

La distribuzione dei “tipi” di post cambia molto, però, da settore a settore. Se (come già detto in precedenza) moda e automotive spingono sul merchandising, è interessante notare che il takeover è la scelta prevalente per i marchi di fitness e food. Gli Inside look sono invece molto usati da compagnie aeree, retail e viaggi. Mentre il tech ha deciso di eliminare il merchandising puro, privilegiando la copertura di eventi.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...