Facebook, cosa ci aspetta nei prossimi mesi?

A cavallo tra l’indagine-scandalo su Cambridge Analytica e l’entrata in vigore della GDPR in Euorpa, il team di Facebook si è riunito per la F8 2018, la conferenza annuale dedicata agli sviluppatori.
Ecco le principali novità.

Facebook F8 2018

Facebook

Clear History

Una funzione che permetterà agli utenti di gestire i dati di navigazione.
Si potranno visualizzare i siti e le app che inviano i dati a Facebook, cancellarli e revocare il permesso di conservare le informazioni personali.

Storie

Una modalità di condivisione più semplice, veloce e creativa.
Le storie potranno essere condivise direttamente dall’app in uso, senza la necessità di accedere a Facebook o Instagram.

Dating

Un profilo dedicato gli appuntamenti, separato da quello personale già attivo.
La nuova funzione è pensata per chi cerca relazioni durature e gli incontri saranno suggeriti in base a preferenze, amici comuni e interessi condivisi.
Maggiori informazioni saranno disponibili non appena inizierà la fase di test.

WhatsApp

Introduzione delle chiamate di gruppo e degli sticker.

Instagram

Video Chat

Disponibili su Instagram Direct, anche per le chat di gruppo.

Messanger

Realtà aumentata

A trarne beneficio saranno i clienti che potranno ricevere informazioni più corrette, ma anche le aziende che potranno comunicare e promuovere al meglio i loro prodotti.

Realtà virtuale

Da Oculus Go ai post 3D passando per Oculus Venus e Oculus TV, la realtà virtuale viene potenziata per creare esperienze immersive e coinvolgenti.

Traduzioni

In fase di test nel marketplace degli Stati Uniti, dall’inglese allo spagnolo e viceversa.
Per le persone che ricevono un messaggio in una lingua diversa da quella impostata come principale.

Investimenti a lungo termine

Gli investimenti tecnologici annunciati si concentrano su tre aree: intelligenza artificiale, realtà aumentata e virtuale e connettività.

Alcuni esempi?

Il riconoscimento delle immagini con una precisione pari all’85,4% e il nuovo framework open source PyTorch 1.0, disponibile in versione beta dai prossimi mesi.
L’obiettivo dichiarato è migliorare l’esperienza degli utenti per ridurre al minimo la distanza che separa il virtuale dal reale.
Alla base, la possibilità di accedere a Internet. In questo campo l’impegno di Facebook va dal ridurre i costi di connessione al portare la rete nei Paesi a Basso Reddito, fino allo sviluppo di network Wi-Fi avanzati.

Fonte: Facebook newsroom – Sintesi del primo giorno e del secondo giorno.

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...