Cyclopica, la fotografia che racconta il rapporto tra l’uomo e il lavoro

La fotografia ruba l’anima al presente per farci vivere la sua storia ogni volta che ci fermiamo a osservarla.

Cyclopica Salini

 

 

 

 

 

 

 

È questo il senso di Cyclopica, la mostra multimediale promossa da Salini Impregilo per raccontare le grandi opere infrastrutturali che, nel corso dell’ultimo secolo, hanno segnato l’evoluzione dell’uomo nel mondo.

Alla Triennale di Milano fino al 3 giugno, Cyclopica è anche sul web, nel sito realizzato da Engitel per l’occasione. La forza delle immagini è evocata online da una grafica d’impatto, che combina soli tre colori: il bianco e nero delle fotografie e dei testi, il rosso del layout grafico.

Più che le parole, sono le immagini e i video a raccontare le sfide, a volte impossibili, dei cantieri del Gruppo dove la cultura del lavoro si fonde con il sogno di un futuro migliore.

Il sottotitolo della mostra – The human side of infrastructure – porta l’attenzione sull’uomo, il suo lavoro, la sua arguzia e la sua forza: elementi tutti indispensabili per affrontare grandi sfide e per costruire le oltre duemila opere realizzate da Salini Impregilo in oltre un secolo di vita.

Lo spazio espositivo si compone di due aree che, attraverso una selezione di video e di scatti dall’archivio del Gruppo, guidano lo spettatore in un percorso immersivo e multisensoriale nel tempo e nello spazio, tra epoche storiche differenti e paesi lontani.

www.cyclopica.com #TheHumanSideOfInfrastructure #Cyclopica

Rispondi