Come sopravvivere alla chiusura di Google +

Come già accennato in un altro post, Google ha deciso di chiudere la sua piattaforma social Google+ per l’utenza consumer lasciando attiva la sola parte business.

Come sopravvivere alla chiusura di Google +

Mountain View ha informato con una e-mail tutti gli utilizzatori che dal 2 aprile il processo di cancellazione di tutti i dati, le foto e i video degli account personali sarà avviato. Ci sono quindi a disposizione circa 2 mesi per salvare tutti i dati prima che vengano irrimediabilmente eliminati.

Come possiamo mettere al riparo i nostri ricordi?

Ci sono diversi metodi. Il più immediato è sicuramente usare Google Takeout, il servizio che consente di esportare automaticamente tutti i dati di una determinata piattaforma. Basterà seguire questo link e avviare la procedura per creare un archivio zip o un file in altro formato, che potrà essere inviato via e-mail o aggiunto a un nostro account su uno fra i principali servizi di cloud storage.

Degna di attenzione, ma solo per gli sviluppatori, è anche il cambio radicale che subiranno le API di Google Plus, come descritto in questa pagina.

Rispondi