I telefoni pieghevoli dagli anni 90 a oggi

Le mode, si sa, sono cicliche. Ed è così anche per la telefonia mobile. I telefoni pieghevoli, must per la seconda metà degli anni novanta e i primi anni duemila, stanno infatti tornando sotto le luci della ribalta. E guai a definirli passati!

Tutti i grandi produttori di telefonia mobile stanno infatti proponendo sul mercato dei modelli di dispositivi pieghevoli pensati per stare comodamente in tasca.

Alcuni costruttori puntano su più schermi sullo stesso dispositivo con funzionalità diverse, altri ne dispongono uno solo pieghevole dall’interno o dall’esterno a seconda dei modelli. Avrà però la meglio chi riuscirà a costruire il telefono più sottile da chiuso o chi implementerà al meglio la doppia funzionalità di smartphone/tablet in un unico device?

Difficile dirlo, quel che è sicuro è che nessun produttore di dispositivi mobili vuole farsi trovare impreparato, tantoché Apple, pur di proporre sul mercato un telefono di questo, ha chiesto aiuto per quanto riguarda gli schermi alla sua rivale di sempre Samsung, leader indiscussa nel campo degli schermi Oled (già usati fra l’altro dall’azienda di Tim Cook per l’iphone X).

E se il phablet potrebbe quindi tornare in voga grazie a una rivisitazione del passato, chissà se in futuro anche i telefoni in stile hoolywood e gli orologi da taschino si riproporranno in una veste tutta nuova.

 

Rispondi