Digital e Ambiente: l’impatto sulla sostenibilità

L’Unione Europea ha da poco varato il suo codice etico in cui vengono, fra le altre direttive, enunciate le linee guida per lo sviluppo di un’Intelligenza Artificiale etica.

"

Spesso infatti trascuriamo di analizzare l’impatto che internet, insieme a tutto il mondo digital, ha sull’ambiente. Ma tutti i nostri dati, le nostre foto e i nostri video hanno bisogno di server alimentati 24 ore su 24.

Per dare un’idea di quanto voraci siano le infrastrutture digitali che utilizziamo tutti i giorni, basti pensare che ogni ricerca su Google produce circa 10 grammi di anidride carbonica. Questo vuol dire che, considerata la mole di ricerche simultanee, Google produce 500kg di CO2 al minuto.

Il tema di questo ultimo periodo è proprio la salvaguardia dell’ambiente, ma quando pensiamo alla sostenibilità ambientale non dobbiamo pensare solamente ai materiali, come la plastica, ma anche all’impatto che i cambiamenti tecnologici stanno generando su di noi e sull’ambiente.

Ecco perché anche l’Unione Europea ha sentito il bisogno di stilare un codice etico per l’AI, il cui compito sarà quello di favorire il benessere sociale, aumentando la sostenibilità ecologica di tutto l’universo digitale.

Rispondi